Home » Eventi e News » CONDUZIONE della Serata con 2 CHEF stellati Michelin da Vittorio a BG - 2014

CONDUZIONE della Serata con 2 CHEF stellati Michelin da Vittorio a BG - 2014

CONDUZIONE della Serata con 2 CHEF stellati Michelin da Vittorio a BG - 2014 - Roberto Rasia dal Polo

La società milanese Piazza Grande 1564 ha oresentato lunedì 16 giugno 2014 nel Relais & Châteaux Da Vittorio a Bergamo l’ultima sua creazione che sta facendo impazzire migliaia di persone: affascinanti orsetti fatti a mano da un artigiano che lavora per la famiglia Grimaldi di Montecarlo, per il sarto del Principe Carlo d'Inghilterra e per altri personaggi altrettanto noti.

Gli orsetti, realizzati a mano con sapiente opera artigiana e con profonda passione, sono vestiti con abitini realizzati grazie ai tessuti di lino, di seta e di cachemire di Loro Piana e Agnona.

Durante la serata, il selezionato pubblico ha assistito ad un estratto dello spettacolo teatral-musicale di Roberto Rasia dal Polo dal titolo "Ti prego, Seducimi!" dedicato ai sentimenti e al potere della seduzione.

La serata ha preso il nome di “Il profumo dei sogni”: non a caso, infatti, sono state presentate alcune essenze naturali e biologiche, che possono essere utilizzate sia in cucina che per i trattamenti benessere nelle SPA.

Non mancheranno le coccole enogastronomiche: Nino Di Costanzo, sensibile e geniale Chef **Michelin e Grand Chef Relais & Châteaux, allieterà la serata cucinando con la passione, la perfezione e l’armonia che da sempre lo contraddistinguono. Insieme a lui, Chicco Cerea, simbolo d'eccellenza della cucina italiana, Chef ***Michelin e Grand Chef Relais & Châteaux.

La cena è stata accompagnata dalle prestigiose bollicine di Cantine Ferrari, icona italiana della cultura aziendale, costruita da più di un secolo sulla qualità e sulla forza dei valori.

Il Borro Relais & Châteaux di Salvatore Ferragamo, infine, ha portato i profumi e i sapori più autentici della Toscana attraverso i suoi rinomati vini.

La serata è stata organizzata da Aurora Lamperti per Piazza Grande 1564.